Notizie di Gennaio '01

Notizie di Gennaio 2001
Gennaio '01
Liberati i prigionieri politici del MST

Forum Social Mundial.
Il 25 gennaio inizierà a Porto Alegre il Forum Social Mundial (25-30 gennaio, Centro de Eventos da Pontifícia Universidade Católica PUC) con una grande manifestazione popolare. Nelle altre capitali e grandi città del Brasile ci saranno manifestazioni di fronte ai supermercati contro i prodotti transgenici. La realizzazione del Forum è stata decisa durante la conferenza di Ginevra del giugno scorso alla quale hanno partecipato 600 rappresentanti di Ong e movimenti sociali. Scopo del Forum è formulare alternative e scambiare esperienze che mettano al primo posto lo sviluppo umano e il superamento del dominio dei mercati in ogni paese e nelle relazioni internazionali. Sarà realizzato tutti gli anni, parallelamente al Forum Economico che si svolge a Davos, in Svizzera, a fine gennaio, con il patrocinio di più di 1000 multinazionali e con l'obiettivo di difendere le politiche neoliberali nel mondo.

Forum Social Mundial (2)
I leader indigeni Matalawê Pataxó e Glória Kaingang saranno presenti il giorno 26 gennaio al forum per testimoniare la lotta degli indigeni contro il neoliberalismo. Gli organizzatori ritengono che circa 2.500 persone saranno a Porto Alegre partecipando delle diverse conferenze e incontri. Un accampamento indigeno è in via di costruzione nel Parco Harmonia, vicino alla sede del Forum per ricevere 500 indigeni del Brasile e di altri paesi che parteciperanno alla Conferência dos Tamoios, nome scelto per celebrare la prima resistenza indigena in Brasile . L'incontro discuterà le alternative alla globalizzazione, il futuro e la sopravvivenza dei popoli indigeni e la questione della terra come diritto dei popoli indigeni.

Diffamazione del MST e servizi segreti deviati
Il corrispondente di El Pais dal Brasile, Juan Arias, spiega come mai, improvvisamente, a partire da alcuni mesi fa, il MST, una delle organizzazioni di sinistra più vivaci dell'America Latina, sia stato duramente attaccato da alcuni importanti mezzi di comunicazione, tra cui la rivista Veja e accusato dalla presidenza della repubblica di usare metodi "terroristici". Tutto si chiarisce, dice Arias, attraverso le informazioni fornite dal giornalista Teodomiro Braga, del Jornal do Brasil. Dentro i nuovi servizi segreti brasiliani (ABIN) esistono personaggi che provengono dai vecchi servizi segreti del tempo della dittatura. Uno di questi personaggi (di cui non è stato tuttavia rivelato il nome) è stato individuato come responsabile di passare informazioni tendenziose alla stampa. Si tratta di una persona che aveva rivestito un alto incarico nei vecchi servizi segreti.

Diffamazione del MST e servizi segreti deviati (2)
Il Capo di Gabinetto della Sicurezza Nazionale, generale Alberto Cardoso, uomo di fiducia del Presidente Fernando Henrique Cardoso, si è quindi precipitato ad affermare che i senza terra non possono essere considerati nemici interni dello stato, ma un movimento sociale che difende una causa giusta. Per il Ministro, il MST è un alleato critico dello stato, però un alleato. Juan Arias commenta che queste dichiarazioni sono importanti per porre fine al clima di grande tensione che si era creato. Il generale Cardoso ha promesso che il governo punirà i membri dei servizi segreti deviati.

La riforma neoliberale nelle campagne: sei anni di menzogne
È il titolo del documento prodotto da João Pedro Stédile, dirigente del MST e Gerson Teixeira, consulente tecnico del gruppo federale del PT. Come dice il titolo, il testo analizza dettagliatamente i sei anni del governo Cardoso per quando riguarda la politica agricola. Alcuni sottoargomenti trattati nel testo "La concentrazione della proprietà fondiaria" e "Le spese per la pubblicità" dimostrano ulteriormente la gravità della situazione. Per leggere il documento cliccare qui

Manipolazione del catasto dell'Incra
Il ministro Jungmann sottrae dal catasto rurale dell'Incra grandi estensioni di terra e, attraverso strane manovre compiute con il computer, ricalcola il livello di concentrazione fondiaria. Su queste manipolazione indaga un testo di Oswaldo Russo, statistico, ex-capo del dipartimento di analisi statistiche e ex-presidente dell'Incra. Il testo intitolato La concentrazione di terra e la manipolazione del catasto dell'Incra dimostra attraverso l'analisi di dati e fatti, come il ministro dello sviluppo agrario, con la complicità di Cardoso, magicamente fa sparire dalla carte del Brasile grandi estensioni di terra per sostenere che la concentrazione della terra in Brasile è diminuita per effetto della miracolosa azione del governo Cardoso. Russo ipotizza che la cosiddetta "lotta ai falsificatori di documenti di proprietà (grileiros)", portata avanti virtualmente da Jungmann, serva anche a far diminuire l'indice di concentrazione della terra. Le proprietà "grilade" non vengono - da Jungmann - conteggiate tra le proprietà terriere (ma non vengono scorporate dai calcoli degli indici di concentrazione di terra degli anni precedenti), restano quindi in sospeso (ma esistono) e contribuiscono al "magico" calo dell'indice di concentrazione. (chi vuole leggere l'intero articolo in portoghese può richiedercelo)

Anche la Contag contesta il bilancio del governo sulla riforma agraria
La Confederazione nazionale dei lavoratori dell'agricoltura ha criticato i dati presentati dal governo dichiarando che le politiche pubbliche del governo sono molto distanti dal perseguire soluzioni reali ai problemi esistenti e assicurare migliori condizioni di vita ai lavoratori agricoli. Tra le critiche della Contag c'è quella relativa al fatto che sono stati spesi, nell'anno passato, per l'ottenimento di terre, soltanto 244 milioni di reais, cioè il 55% di ciò che era stato messo in bilancio per quell'anno.

La farmacia viva delle donne del MST
Le donne dell'insediamento di Itapeva(SP), legato al MST, da otto anni stanno lavorando per costruire una medicina "della terra". Hanno organizzato una farmacia che vende prodotti anche all'esterno e che mostra la strada per diventare autonomi rispetto all'uso dei prodotti farmaceutici industriali. Il lavoro di queste donne era inizialmente indirizzato a rispondere alle necessità interne della comunità. 18 donne dell'insediamento, con l'aiuto di Isabelle Plomb, infermiera svizzera della ONG E-change, che ha vissuto nell'insediamento per tre anni, hanno dato vita al progetto Farmacia viva producendo più di 50 prodotti (per la cura della pelle e dei capelli, antinfiammatori, antidolorifici ecc.) con le piante del loro piccolo orto medicinale.

Minacciati dirigenti del MST nel Paraná
Nella regione nordest dello stato negli ultimi cinque anni sono stati assassinati 6 lavoratori. L'ultimo è stato Sebastião da Maia, assassinato con un colpo alla testa il 21 novembre 2000 a Querência do Norte, Il potere giudiziario si è mostrato servile nei confronti del latifondo e il potere esecutivo è strettamente legato agli interessi dei fazendeiros. Ai lavoratori non resta che denunciare questa situazione a livello internazionale, come ha fatto Luiza Vitorino in un suo recente viaggio in Europa denunciando nuove minacce di morte contro almeno cinque dirigenti del MST di questa regione. La voce e il pianto di Luiza sono il grido di aiuto lanciato da molti uomini e donne che vivono in un regime di terrore solo perché vogliono conquistare un pezzo di terra del loro paese per vivere dignitosamente. Per telefono è stato recentemente minacciato di morte tra gli altri Delfino Becker, uno dei dirigenti del MST "avvisatelo che sarà il prossimo" ha detto una voce maschile dopo aver chiesto di lui. Altre telefonate anonime hanno indicato tra i prossimi Jaime Coelho, Luíza Vitorino, Marli Banbilla e altri due dirigenti non identificati.

Jungmann ha usato risorse destinate all'agricoltura familiare per farsi pubblicità.
È il deputato federale Adão Pretto che chiede chiarimenti al ministro relativo al punto del Bilancio del 2000 intitolato "monitoraggio delle azioni di sostegno dell'agricoltura famigliare nazionale". Il deputato vuole chiarimenti sulle risorse destinate all'impresa Casablanca Comunicação e Marketing. Pretto ritiene infatti che parte del bilancio sia stata destinata alla propaganda personale del Ministro.

L'organizzazione degli stati americani processa il governo Lerner (Parana) per intercettazioni telefoniche contro il MST
Il segretario della Sicurezza del Paraná, Candido Martins de Oliveira è stato denunciato, a livello internazionale, per coinvolgimento nelle intercettazioni telefoniche illegali ai danni di una cooperativa legata al MST. La commissione dei diritti umani della OEA denuncia il governo di Lerner. Per due settimane le cooperative Coana e Adecon sono state tenute sotto controllo. Sono state registrate 123 cassette di conversazioni telefoniche che sono poi state rese pubbliche violando la privacy dei membri delle cooperative. Si tratta del terzo procedimento aperto dalla OEA contro il Brasile per violazione avvenute nello stato del Paraná.

Il mandante di un omicidio di senza terra confessa il crimine ma resta in libertà.
Il latifondista Deoclésio Carneiro, 79 anni, proprietario della Fazenda Tapera nel nordest del Minas Gerais ha confessato di aver pagato 1.500 reais a Marcos Goes Gonçalves Pereira perché uccidesse il lavoratore rurale senza terra Sabino Pereira Lopes, nell'ottobre dello scorso anno. Il latifondista è stato in prigione soltanto 5 giorni. Sabino era sposato e padre di sette figli e aveva organizzato l'occupazione della fazenda Tapera già valutata e considerata improduttiva dall'Incra. Altri lavoratori sono ancora minacciati di morte.

Lavoratori schiavi nel Mato Grosso del sud
Un gruppo di 120 lavoratori rurali del comune di Santa Helena in Goias sono stati portati a Costa Rica nel Matto Grosso del sud e tenuti in stato di schiavitù durante la raccolta del cotone. Dopo la fuga di tre lavoratori , il gruppo è stato liberato. Il Pubblico Ministero ha verificato i crimini di lavoro forzato e condizione di schiavitù. L'alimentazione dei lavoratori era inadeguata. Il cibo poteva essere comprato solo dal proprietario della fazenda. Quando hanno ricevuto il primo salario minimo, il padrone ha sottratto tra l'altro il costo del cappello, dell'impermeabile e di altri oggetti indispensabili al lavoro. Alcuni lavoratori hanno ricevuto soltanto due reais.

Terra promessa può essere filmato nel Paraná
Il cineasta Pery de Canti è in Paraná per cercare finanziamenti al suo nuovo film Terra Promessa che racconta la storia di due fratelli (Emilia e Macalé) che decidono di abbandonare una grande città per andare a vivere nelle campagne. Il film è stato approvato due anni fa dal Ministero della Cultura ma non ha ricevuto nessun finanziamento privato per i suoi contenuti sociali. Il regista ha quindi lanciato una campagna di sottoscrizioni per la realizzazione del film (005541 224-7433)
Il film dovrebbe essere pronto in dicembre e sarà girato in Paraná. Il film che può contare su attori e tecnici affermati vuole riflettere sulla cultura, i costumi, le credenze del popolo brasiliano. Terra Promessa è un progetto socio-educativo e culturale. Oltre al film prevede la produzione di due libri che saranno distribuiti nelle scuole secondarie e nelle università . Il progetto dei libri sarà lanciato ufficialmente durante il 1° Forum Nazionale sull'insegnamento "la terra come educazione" previsto per il mese di luglio 2001 a Brasilia