Notizie di Febbraio '99

Notizie Febbraio 1999
Febbraio '99
Basso abbandono negli insediamenti del MST
Una ricerca realizzata dall'Università federale di Rio de Janeiro per il Ministero della politica fondiaria mostra che gli indici di abbandono negli insediamento creati per la pressione sociale, come quelli del MST, sono molto inferiori a quelli presentati dagli insediamenti creati per iniziativa esclusiva dell'INCRA (l'istituto per la riforma agraria). Nel primo caso gli indici si situano sotto il 12,5%, mentre nel secondo l'evasione è superiore al 50%. Il lavoro ha coperto 59 insediamenti in 22 stati creati fra il 1985 e il 1995.

Gli insediamenti del MST sono i migliori
Una ricerca finanziata dall'Incra sugli insediamenti brasiliani, realizzata dalla FAO, ha classificato fra i dieci migliori insediamenti del paese tre legati al MST. In essi, oltre alla priorità data all'alfabetizzazione dei bambini e degli adulti, elogiata dalla FAO, si ha sviluppo di agroindustria e forme di produzione collettiva.

La Banca della Terra
Il 14 dicembre scorso il Forum nazionale per la riforma agraria e la giustizia ha proposto, presso la Banca Mondiale, l'installazione di un Pannello di ispezione della Banca della Terra. Il pannello rappresenta uno strumento di ricerca ed esecuzione di programmi sociali appoggiati dalla Banca Mondiale, per verificare se gli obiettivi proposti vengono raggiunti. All'inizio dell'anno la Banca Mondiale ha accettato la richiesta di installazione del Pannello, sottoscritta da Abra, Anmtr, Caritas, Cimi, Cnasi, Conic, Contag, Cpt, Mst e molte altre organizzazioni.
Gli argomenti tecnici presentati a sostegno della richiesta erano quelli della non viabilità finanziaria e di problemi di giustizia sociale connessi alle intenzioni della Banca Mondiale in Brasile. In particolare: l'incapacità di pagamento dei prestiti da parte degli insediati, l'aumento del prezzo della terra, la sostituzione di strumenti classici di riforma agraria, l'inefficacia nella ridistribuzione della proprietà della terra e infine l'aumento della miseria e della povertà nell'ambiente rurale brasiliano. Le reazioni del governo Cardoso confermano che, in pratica, la promessa di riforma agraria non viene mantenuta, fatto provato dagli scarsi fondi concessi all'Incra e dalla meta ridicola di insediare cinquantamila famiglie nel 1999.
Per questi motivi inoltre, è necessario combattere la Banca della Terra. Il Partito dei lavoratori e il Forum nazionale per la riforma agraria hanno affermato la propria posizione contro la mercantilizzazione della riforma agraria. È necessario perciò serrare le file e decretare una volta per tutte la fine della Banca della Terra e di strumenti simili.