Notizie di Luglio '00

Notizie Luglio 2000

 

Luglio '00
25 luglio: giornata del lavoratore agricolo

È Morto il senza terra colpito in Pernambuco durante le manifestazioni del 25 luglio
26 luglio 2000 Fonte IFAS - Goiania
Il bilancio dei morti del 25 luglio sale quindi a due.

 

Insediamento del mst in Paraná riceve un premio internazionale
fonte: SRI- MST
Il 26 maggio alla presenza di circa 600 persone, al Museo della Scienza, in Catalogna (Spagna), l'Associazione degli Ingegneri industriali di Catalogna hanno attribuito il premio internazionale per l'innovazione tecnologica al progetto: Essicazione di frutta attraverso l'energia solare termica della Copavi (Cooperativa di Produzione agrozootecnica Vitória) dell'insediamento Vitória , conosciuto anche come Insediamento Santa Maria, a Paranacity (PR). Il progetto è stato scelto tra i 50 presentati alla giuria del premio.

 

Destituito sovrintendente dell'istituto di riforma agraria di marabá
Pará, 19 Luglio (brief, politics/economy)
Il presidente dell'Istituto di Colonizzazione e Riforma Agraria (Incra) del Brasile, Orlando Muniz, ha destituito la scorsa notte il sovrintendente dell 'Incra di Marabá (sud del Pará), Victor Hugo da Paixão. Come riferito da fonti della MISNA, Muniz ha adottato il provvedimento dopo essere stato informato dalla Commissione Pastorale della Terra (Cpt), organismo della Conferenza Episcopale Brasiliana (Cnbb), e dalla Federazione dei Lavoratori Agricoli (Fetagri) di gravi irregolarità di cui Victor Hugo da Paixão si è reso responsabile durante il suo mandato. Tra i reati imputati al sovrintendente locale dell'Incra, quello di non aver corrisposto i salari al personale del 'Progetto Lumiar', impegnato nel fornire assistenza a diversi accampamenti di contadini del sud del Pará. La notizia della destituizione di Victor Hugo da Paixão è stata accolta con soddisfazione dai circa 8mila lavoratori Senza Terra che da lunedì scorso occupano la sede dell'Incra di Marabá, richiedendo, tra l'altro, maggiore celerità nell'assegnazione delle 'fazendas' occupate e l'aumento dei fondi destinati alla riforma agraria nella regione. (FB)

 

Sequestrate armi in una fazenda, senza terra temono aumento violenza dei latifondisti
San Paolo, 19 Luglio (brief, general)
Un quantitativo imprecisato di armi è stato sequestrato dalla polizia nella fazenda Santa Rita a Mirante di Paranapanema (San Paolo, Brasile). La perquisizione del latifondo è stata ordinata dal giudice incaricato dell' inchiesta aperta per fare luce su uno scontro tra dipendenti del latifondo e un gruppo di pescatori, avvenuto un anno fa durante l'occupazione della fazenda. Secondo il Movimento dei Lavoratori Senza Terra (Mst) il ritrovamento di armi da fuoco a Santa Rita conferma che i grandi proprietari terrieri dell'area di Pontal si stanno organizzazndo per prevenire nuove occupazioni dei latifondi. Di diversoi avviso il Presidente dell'Unione Democratica Ruralista (Udr), Almir Soriano, secondo il quale Santa Rita rappresenta un caso isolato. (FB)

 


 

Cardoso e la riforma agraria
Un sondaggio di Vox Populi afferma che il 59% della popolazione non approva Cardoso. La percentuale di non approvazione è salita dal 53% di maggio al 59 in giugno, secondo la ricerca affidata dalla CNT (Confederazione Nazionale dei Trasporti) all'istituto Vox Populi.
Il 13% approva Cardoso. Il 26 % trova il governo normale. In maggio il 15% approvava il presidente e il 31 considerava il governo "normale". I dati cambiano se viene presa in considerazione un'altra tabella che divide quelli che giudicano il governo normale tra chi dà questo giudizio con una connotazione positiva o negativa, così si arriva al 73% di valutazioni negative: il 43% considera il governo pessimo, il 16% cattivo, il 14% normale (ma in senso negativo).
L'approvazione per il presidente è costituita da un 2% che lo considerano ottimo, l'11% buolo il 13% normale (in senso positivo). L'ultimo sondaggio è stato fatto tra il 24 e il 26 giugno intervistando 2007 persone. Secondo l'istituto il margine di errore è del 3%.
L'istituto ha chiesto inoltre che gli intervistati dessero un voto da zero a dieci per valutare l'azione del governo in sei settori. Nessun settore ha raggiunto il voto cinque. Il voto migliore l'hanno avuto i trasporti (4.43), poi vengono l'educazione (4.18), la salute (3.50), l'agricoltura (3.45). La lotta all'inflazione, che è stata la meta prioritaria dei governi a partire dal Piano Real del luglio 1994 ha ottenuto solo 3.43, la riforma agraria 3.06, il voto peggiore.

 

Polizia Federale afferma che non c'è stata violenza il 22 aprile
La Polizia Federale di Bahia ha concluso l'inchiesta sulla violenza del 22 aprile affermando che non ci sono stati eccessi da parte della polizia Militare dello stato nell'agguato contro indios e militanti popolari del Movimento di Resistenza Indigena, Negra e Popolare. Comandati dal colonnello Wellington Muller, gli agenti di assalto della Polizia Militare si trovavano sul posto in servizio di sicurezza per il presidente della Repubblica, Fernando Henrique Cardoso, il quale partecipava, a Porto Seguro, alle commemorazioni per la "Scoperta del Brasile". Secondo l'ufficiale federale Rubens Patury, l'azione della Polizia Militare cercava di impedire che "gruppi radicali di manifestanti infiltrati tra gli indios disturbassero l'ordine pubblico". Ascoltato durante l'inchiesta, il colonnello ha negato le aggressioni. La versione è flagrantemente smentita dalle foto e dalle immagini che mostrano la polizia mentre lancia bombe intimidatorie e gas lacrimogeni, spingendo persone e trascinando un nero per i capelli. Per il suo intervento, il colonnello Muller è stato promosso dal governo baiano alla carica di comandante della polizia, nell'interno dello stato.

 

Le nuove regole per il finanziamento della Banca della Terra
È disponibile per consultazione, nella pagina del PT, il testo con "Le nuove regole per i finanziamenti della Banca della terra", di Gerson Teixeira, assessore tecnico del gruppo federale del PT.
L'indirizzo della pagina dell'assessorato è http://www.pt.org.br/assessor/agrario.htm. Gli interessati possono richiedere copia dell'analisi alla Secretaria Agrária Nacional do PT, tramite l'e-mail agraria@pt.org.br.

 

Per il MST, le misure del governo sono palliativi
Il MST ha considerato "palliativi" le misure annunciate dal governo come risposta alle rivendicazioni del movimento. Lunedì scorso il presidente Fernando Henrique Cardoso ha annunciato risorse sull'ordine di R$ 2,151 miliardi per l'abitazione, l'insediamento, la salute, il credito, l'assistenza tecnica, l'infrastruttura e l'educazione. Alberto Martins, del coordinamento del MST, ha affermato che in queste risorse non ci sono novità. Di questo totale, R$ 680 milioni erano già previsti, mentre R$ 189 milioni dipendono da accordi con imprese privatizzate di telecomunicazioni ed energia.
Fernando Henrique ha annunciato le misure in un incontro con i componenti del MST, con la presidenza della CNBB (Conferenza Nazionale Vescovi Brasiliani) e con i ministri della Giustizia, José Gregori, e dello Sviluppo Agrario, Raul Jungmann.

 

Risorse per l'abitazione sono più importanti
Per il MST la misura più importante annunciata dal governo è stata la destinazione di risorse per l'abitazione. Crediti di R$ 175 milioni saranno destinati alla costruzione di 70 mila case negli insediamenti, per un valore di R$ 2.500 per famiglia. Secondo il coordinatore del MST, Alberto Martins, di queste risorse annunciate, R$ 146 milioni erano già previsti nel budget dell'Incra, cioè, sono stati assegnati soltanto R$ 29 milioni ed è rimasta la promessa di azzerare il deficit dell'abitazione per 250 abitanti degli insediamenti entro l'anno 2002.

 

CPT denuncia strategia del governo
La CPT (Commissione Pastorale della Terra) ha denunciato questa settimana la strategia del governo federale "che passa la responsabilità governativa della riforma agraria nelle mani dei latifondisti e delle oligarchie degli stati e condanna i piccoli agricoltori a competere per il credito rurale in situazioni di mercato estremamente sfavorevoli rispetto a quelle finora affrontate. Queste decisioni rispecchiano il disprezzo del governo e delle élite verso le classi popolari della campagna".

 

Cresce l'adesione alla "Marcia delle Margherite"
È stata confermata la partecipazione di 15 mila lavoratori rurali alla Marcia delle Margherite, organizzata dalla Confederazione Nazionale dei Lavoratori dell'Agricoltura (Contag) per il 10 agosto a Brasília. La conferma arriva dopo la riunione delle organizzazioni, federazioni e sindacati di agricoltori. La Marcia delle Margherite si sta configurando come la maggiore manifestazione di donne lavoratrici rurali di tutti i tempi in Brasile. La manifestazione dovrebbe raggiungere il numero minimo di 20 mila lavoratrici, secondo la Contag, con l'obiettivo di richiedere politiche pubbliche effettive per lo sviluppo rurale che valorizzino il potenziale produttivo delle donne e promuovano e rispettino il pieno esercizio della cittadinanza.

 

Campagna per la liberazione di 17 detenuti politici a SP
È iniziata la campagna per la liberazione di 17 detenuti politici dello stato di São Paulo. Sei di loro sono stati arrestati alla fine dell'anno scorso, durante una manifestazione a Boituva. Gli altri 11 sono stati arrestati durante lo sgombero di una proprietà terriera a São José dos Campos, il 2 luglio scorso. Gli arresti sono stati eseguiti con violenza dalla polizia, che ha sfrattato 150 famiglie di lavoratori senza terra che occupavano un latifondo improduttivo vicino a São José dos Campos. I poliziotti hanno aggredito uomini e donne a suon di schiaffi, pugni e calci. Tutte le donne del gruppo sono state spogliate e messe in una stalla. Dalle più giovani alle più anziane, sono rimaste nude davanti ai poliziotti e ad altri uomini che le deridevano con insulti e pesanti battute. In questa occasione, una troupe della Rete televisiva Globo ha registrato la protesta di un proprietario terriero contro l'occupazione, ma niente sulle aggressioni fisiche e morali contro le famiglie dei senza terra. Sei lavoratori rurali e tre militanti del PT si trovano alla prigione di massima sicurezza di Putim (S.J. dos Campos) e due lavoratrici rurali si trovano nel carcere pubblico di Caçapava.

 

Liberati lavoratori schiavi nel Pará
113 lavoratori rurali sono stati liberati dal lavoro schiavo in sette proprietà terriere nello stato del Pará, dalla Polizia Federale e agenti del Ministero del Lavoro di Brasília. L'operazione si è svolta la scorsa settimana. I lavoratori provenivano dagli stati di Maranhão, Piauí e Bahia ed erano stati assunti per il disboscamento del terreno. Lavorando in nero, non ricevevano stipendi da quattro mesi e alcuni pistoleri armati impedivano loro di uscire dall'area. Lo schema è vecchio, così come è vecchia la certezza dell'impunità. Le persone vengono chiamate a lavorare nelle campagne degli stati più poveri con la promessa di un buono stipendio, ma tutte le spese di viaggio vengono loro addebitate, oltre al vitto di cui usufruiscono nel posto di lavoro. Alla fine, ciò che spetta al lavoratore non copre mai il debito accumulato.

 

Campagna della Fraternità del 2002 avrà tematica indigena
I vescovi del Consiglio Episcopale di Pastorale (CEP) e della presidenza della CNBB hanno deciso che la causa indigena sarà il tema della Campagna della Fraternità del 2002. La Fraternità e i Popoli Indigeni ha lo scopo di continuare a stimolare il dibattito sulla questione indigena in Brasile, sull'esempio di quanto accaduto nel corso di quest'anno, in occasione dei 500 anni di colonizzazione - o invasione - del Brasile. Per la Campagna del 2001 il tema è già definito dall'anno scorso e si occuperà del problema delle droghe, con il tema "Vita sì, droghe no".

 

CD ritrae immagini degli insediamenti in tutto il paese
Il fotografo Carlos Carvalho sta documentando da due anni gli insediamenti del MST in tutto il Brasile, nei campi dell'educazione e della produzione. Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con il gruppo "Imagens da Terra", la Segreteria Nazionale del MST e un gruppo di Ong che sostengono il finanziamento del progetto, il quale prevede la documentazione di fotografie di insediamenti dal Rio Grande do Sul fino al Paraíba. L'idea del fotografo è quella di mostrare che il MST è radicale anche nella volontà politica di fare in modo che i bambini ricevano un'educazione nei propri insediamenti o accampamenti. Insieme alle foto, si stanno preparando Quaderni di Informazioni con dati sui luoghi e con storie particolari che arricchiscono le informazioni fornite dalle immagini. Attualmente, sono state già raccolte più di seimila immagini (mancano le regioni del Nord e Nordest), di cui 100 sono state inserite in un CD. Per ora, questo compact di immagini sarà distribuito soltanto alle Ong, ai sindacati, alle università e ai sostenitori del MST. Presto sarà realizzata una mostra sul progetto nella home page del gruppo "Imagens da Terra".
Altre informazioni tramite l'e-mail: ccarvalho@alternex.com.br