Notizie di Luglio '99

Notizie di Luglio 1999
Luglio '99

Notizie di Giugno

Il MST lancia il CD del Festival della Riforma agraria.
(13 luglio)
È uscito il CD con le canzoni vincitrici del 1° festival della Riforma agraria (febbraio Rio Grande del Sud). È stato presentato a Porto Alegre alla presenza del governatore Dutra e più di 700 persone. Principale obiettivo dell'evento è stato mostrare che i contadini possono e debbono produrre un'arte che porti avanti i valori degli uomini legati alla terra.

Senza Terra aggrediti in Parà.
(13 luglio)
Nel comune di Dom Elizeu, la polizia militare e alcuni uomini armati hanno picchiato 60 lavoratori senza terra appartenenti al sindacato dei lavoratori rurali di quel comune, che tentavano di occupare la Fazenda Saçuarana. I soldati e pistoleiros hanno sparato circa 300 colpi contro i lavoratori. Poiché i senza terra non hanno reagito , gli aggressori hanno utilizzato gli sfollagente per colpirli.

Università di Campinas.
(2-12 luglio)
Incontro di 1200 giovani di 22 stati per partecipare a un corso organizzato dal MST sulla realtà del Brasile. (Per vedere il programma del corso cliccate qui)

Forum e Banca Mondiale.
(9 luglio)
Il Forum Nazionale per la Riforma Agraria e la Giustizia nei campi ha deciso di chiedere alla Banca Mondiale l'interruzione dell'appoggio finanziario al progetto Banca della terra, in base alle denuncie di irregolarità praticate con il progetto Cedola della Terra in diversi stati del Paese.

Cedola della Terra in Maranhao.
L'Incra denuncia che sono state acquistate 50 aree in questo stato per realizzare il programma Cedola della terra. Almeno 8 di queste proprietà sarebbero state espropriabili per interesse sociale. I prezzi medi pagati hanno superato di molto i prezzi che erano stati stabiliti dall'Incra nel 1998. Per un ettaro sono stati pagati 152 dollari, invece degli 82 previsti dall'Incra

Il governo Cardoso paralizza la riforma agraria.
Fino al 10 giugno, secondo dati ufficiali, l'Incra ha speso soltanto il 17,33% delle risorse previste dal Bilancio generale del Paese. Per il programma di educazione nella riforma agraria (Pronera) il governo non ha speso fino ad ora neanche un centesimo. Per quanto riguarda il Credito per l'insediamento, è stato speso solo lo 0.27% delle risorse. Questo è il Nuovo Mondo Rurale di Cardoso!

Incontro Forum - FHC.
(8 luglio)
Incontro tra il presidente della repubblica brasiliana Fernando Henrique Cardoso e i rappresentanti del Forum per la Riforma Agraria(incontro richiesto a partire dal mese di aprile). Dom Demetrio Valentini che ha aperto la riunione ha spiegato il clima di stallo e di tensione sociale in cui si trovano oggi i problemi agrari in Brasile. Erano presenti, insieme a rappresentanti di altre organizzazioni Joao Pedro Stedile e Gilmar Mauro del MST. Cardoso, a proposito del progetto della Banca della Terra (della Banca Mondiale), ha assicurato che lo considera soltanto complementare alla riforma agraria e non sostitutivo degli espropri.
Cardoso si è anche pronunciato a favore di un nuovo rafforzamento dell'Incra e si è impegnato a rifinanziare questo ente a partire dal secondo semestre di quest'anno. Si è impegnato inoltre a dare priorità all'insediamento delle famiglie accampate, utilizzando aree appartenenti alla Banca del Brasile e anche aree utilizzate per narcotraffico e lavoro schiavo

Incontro Forum - FHC (2).
(8 luglio)
Prudenti le valutazioni dei partecipanti che pensano che FHC faccia solo promesse. Sarà compito delle organizzazioni appartenenti al forum costringere il presidente a mantenerle attraverso mobilitazioni di massa.

Assassinato Antonio José Teotonio
(7 luglio)
Assassinato Antonio José Teotonio lavoratore sem terra, nella Fazenda Tapuà in Sao Miguel de Taipu, Paraìba. Pistoleiros e poliziotti militari hanno distrutto le coltivazioni, ucciso il lavoratore e ferito altre persone.

Iniziato un accampamento a Brasilia.
(6 luglio)
I Partecipanti sono 1000 di 12 stati. Obiettivo: fare pressioni sul governo perché lavori all'insediamento di 100.000 famiglie accampate in 503 accampamenti del MST.

La Folha di San Paulo accusa l'università Unicamp di Campinas
(6 luglio)
La Folha di San Paulo accusa l'università Unicamp di Campinas di utilizzare risorse dello Stato per ospitare i senza terra (nei locali dell'università si sono svolti infatti i lavori dell'incontro dei 1200 giovani del MST). Il giornale non può comprendere - dice una nota della pagina agraria del PT - che in un paese dove, secondo i documenti delle nazioni unite, l'11% della popolazione deve morire prima dei 40 anni e il 17% degli adulti è analfabeta, un movimento di poveri organizzati lotti contro l'esclusione.

Scoperta di un Cimitero clandestino in Parà.
Dopo l'occupazione della Fazenda Cabaceiras a Marabà un ex lavoratore della fazenda ha denunciato al MST l'esistenza di un cimitero clandestino dove il proprietario, Mutran, faceva seppellire lavoratori che non erano stati ricompensati per il loro lavoro. Il cimitero è stato trovato dalla polizia e sono state al momento recuperate le ossa di 8 persone. La famiglia Mutran è molto potente. Lo stesso perito criminale della polizia civile ha presentato falsi testimoni che hanno sostenuto che si trattava di un cimitero della comunità e i lavori sono stati sospesi. Il MST è stato però contattato da nuovi testimoni e nel Congresso Nazionale si costituirà una Commissione di inchiesta.

Processo per la Strage di Corumbiara
Fazenda Santa Eliana, 9 agosto 1995.
Il processo (22 volumi, più di 2000 deposizioni) sull'uccisione di nove contadini e due poliziotti, è finito e si aspetta il verdetto finale. Tuttavia nuove rivelazioni potrebbero modificare il giudizio. Documenti dell'Incra e deposizioni di leader della Lega Operaia e Contadina denunciano il fatto che all'inizio del 1995 un gruppo di persone sarebbe arrivato a Corumbiara e avrebbe adescato lavoratori per occupare la fazenda e poi costretto i lavoratori a rimanervi. L'obiettivo - sostengono questi documenti - non era quello di insediare senza terra, ma provocare uno scontro
(Pagina Agraria PT/17 luglio)

MST e partiti politici.
(3 luglio)
In un intervista al giornale O Estado de São Paulo, J.P. Stedile ha detto che il cammino per arrivare al potere è attraverso le organizzazioni di partito. Per questo il movimento spinge i suoi aderenti ad impegnarsi in partiti che si identifichino con la lotta per la riforma agraria. La lotta per la riforma agraria è una lotta essenzialmente politica e passa necessariamente per il Parlamento, ha detto Stedile.

MST e ambiente
Dalla metà del '97 il Settore Produttivo del MST, organizzato dalla confederazione delle cooperative della riforma agraria del Brasile (Concrab), sta discutendo negli insediamenti temi legati all'ambiente e alla trasformazione del modello tecnologico.
Come risultato di questi dibattiti ha avuto inizio nell'ottobre passato una sistematizzazione delle esperienze realizzate in alcuni insediamenti. Verranno poi realizzati seminari a livello di stati e portate avanti a livello teorico-pratico le esperienze più interessanti.
(Per saperne di più vedere la Pagina Agraria del PT del 10 luglio)