Notizie Settembre 2006

Notizie Settembre 2006
Settembre 2006
06/09/06 MST realizza una occupazione nello stato di Roraima
Circa 165 famiglie di lavoratori e lavoratrici rurali Sem Terra hanno occupato il 6 settembre la Fazenda Serra da Prata, nel municipio di Mucajaí, nello stato di Roraima. La fazenda, di 4.800 ettari, è area pubblica e parte di essa viene utilizzata attualmente dall'Embrapa (Impresa brasiliana di ricerca agrozootecnica), vincolata al Ministero dell'Agricoltura. Si tratta della terza occupazione del MST nello stato di Roraima. Con questa occupazione il movimento è presente in 24 stati.

07/09/06 - Il Grido degli esclusi nel centro di Rio
Il 7 settembre all'incirca 1500 manifestanti hanno marciato nel centro di Rio de Janeiro in occasione del Grido degli esclusi con un atto della Campagna "La Valle del Rio Doce è nostra". C'è stato un tentativo di dispersione da parte della polizia militare ma i partecipanti - provenienti da movimenti sociali che lottano per l'istruzione, la salute, l'accesso alla terra, alla casa, alla cultura, al lavoro e da diversi enti in difesa dei diritti sociali - hanno continuato a marciare lungo l'avenida Presidente Vargas, dove si svolge la sfilata militare ufficiale. Dopo la presentazione militare, i manifestanti si sono divisi in sei ali: la prima dedicata alla Campagna "La Valle è nostra" insieme ad altre iniziative legate alla difesa delle ricchezze naturali brasiliane, a seguire erano presenti i movimenti in difesa della terra e della casa, del lavoro, servizio pubblico e previdenza sociale, in difesa della pace e contro la violenza, dell'istruzione e salute e per il potere popolare e la cultura. La protesta è stata conclusa davanti al monumento in omaggio a Zumbi dos Palmares.

13/09/06 - Un amministratore di una fazenda nel Pernambuco investe volutamente un militante del MST
Il 13 settembre l'amministratore della Fazenda Juá, nel comune di Sertânia, nel Pernambuco, ha investito un militante del Movimento Senza Terra. L'agricoltore Valdecarlos Pereira da Silva, che vive nell'Accampamento Juá, a confine con la Fazenda, stava camminando vicino all'accampamento, quando l'auto guidata dall'amministratore, conosciuto come Helenildo, è passato accanto a lui. Avendo riconosciuto l'agricoltore senza terra l'amministratore è tornato indietro e ha investito l'agricoltore.
Le 25 famiglie senza terra che vivono nell'Accampamento Juá subiscono costanti minacce di morte da pistoleiros armati che vigilano l'accampamento a cavallo. Il 24 agosto due lavoratori senza terra dello stesso accampamento sono stati imprigionati, vittime della persecuzione del potere giudiziario locale, connivente con i latifondisti della regione.
Il Movimento Senza Terra presenterà denuncia delle minacce e dell'investimento al Ministero Pubblico di Pernambuco. Nel mese di settembre del 2005, il Movimento aveva denunciato minacce ai lavoratori rurali dello stesso accampamento. In seguito a questa denuncia il promotore agrario di Pernambuco, Edson Guerra, ha fatto perquisire la proprietà con il ritrovamento di armi nella casa dell'amministratore che è stato imprigionato ma liberato subito dopo. Dalla liberazione dell'amministratore le minacce sono riprese e si aggravano di giorno in giorno.

13/09/06 - Fazenda espropriata nel Rio Grande del Sud
Il 13 settembre è stato pubblicato il decreto di espropriazione della Fazenda Santo Antônio, del Comune di Itacurubi, nel Rio Grande del Sud. L'area è di 3,7 milioni di ettari e sarà trasformata in un insediamento per 190 famiglie senza terra. Il Movimento Senza Terra considera la pubblicazione del decreto un segnale positivo, ma ricorda che circa 2,5 famiglie vivono in accampamenti lungo le strade nel Rio Grande del Sud. Nel luglio di quest'anno l'INCRA ha annunciato che saranno liberate anche altre otto aree in cinque comuni dello stesso stato ma ancora si attende la firma del decreto di espropriazione.

13/09/06 - Gruppo di teatro del MST si presenta nella Università Federale di Rio de Janeiro
Il 13 settembre il gruppo teatrale "Figli della Madre Terra" ha presentato lo spettacolo "Posseiros e fazendeiros", un adattamento del testo "Oriazi e Curiazi" di Bertold Brecht, nell'uditorio di scienze umane e di filosofia dell'Università Federale di Rio de Janeiro. Questa rappresentazione fa parte della mostra 50 anni dalla morte di Bertold Brecht promossa dall'Associazione dei docenti dell'Università Federale di Rio de Janeiro. Il gruppo teatrale "Figli della Madre Terra" è stato fondato nel 2002 ed è formato da giovani dell'assentamento Carlos Lamarca, che si trova nella regione di Sarapuí, nello stato di São Paulo. I giovani senza terra hanno presentato spettacoli in facoltà, piazze, insediamenti, accampamenti, manifestazioni, seminari, scuole e nella marcia nazionale del Movimento Senza Terra a Brasilia. Attualmente il Movimento Senza Terra ha 38 gruppi teatrali che esercitano la loro attività in tutto il paese. Il lavoro è iniziato nel 2001 a partire dalla collaborazione con Augusto Boal e il suo centro di teatro dell'oppresso. Dopo questo lavoro è nata la Brigata nazionale del Teatro Patativa do Assaré.