Notizie di Dicembre '99

Notizie di Dicembre 1999
Dicembre '99
Processo Rainha
Espirito Santo, 13 dicembre
Il processo è stato rinviato al marzo del 2000 poiché né José Rainha, né gli avvocati della difesa hanno ricevuto la convocazione al processo e non si sono quindi presentati.
Una lettera di J.P. Stedile chiarisce l'attuale situazione e ringrazia quanti si sono impegnati a difesa del dirigente del MST.

Processo Rainha e Commissione Parlamentare di inchiesta sul Narcotraffico
ES, 11 dicembre 99
Il processo a Rainha rischiava di passare sotto silenzio poiché grande attenzione è attirata in questo momento, nello stato di Espirito Santo, dalla CPI sul Narcotraffico. Irini Lopes, presidente del PT di Espirito Santo, analizza la situazione di quello che è considerato oggi lo stato più violento del Brasile.
(Intervista di Laerte Braga del Correio da Cidadania - Sabato 11 dicembre)

Un pistoleiro confessa di aver ucciso Dorcelina Folador
Getulio Machado ha confessato durante la notte dell'8 dicembre di aver ucciso il sindaco di Mundo Novo Dorcelina Folador. La confessione è stata rilasciata al delegato del Gruppo armato di repressione di furti, aggressioni e sequestri, Marcelo Vargas. Machado ha confermato di aver ricevuto complessivamente 35 mila reais. Il mandante dell'omicidio sarebbe Jusmar Martins da Silva. Silva ha dichiarato di essere stato deluso da Dorcelina perché dopo aver investito soldi nella sua campagna elettorale ed essere stato nominato segretario dell'Agricoltura, nel 1996, era stato esonerato dall'incarico nel 1997.
Il deputato del PT João Grandão ha chiesto la rinuncia all'incarico del nuovo sindaco di Mundo Novo, Kleber Corrêa de Souza, in quanto non ha una condotta morale accettabile e non possiede nessuna credibilità politica. Secondo il deputato PT le indagini non lasciano dubbi sul fatto che l'assassinio di Dorcelina ha una motivazione politica. Martins da Silva ha dichiarato che l'attuale sindaco, che è suo cognato, era al corrente di tutto e nonostante questo lo ha nominato a dirigere il settore finanziario del municipio.

Ancora violenza in Paraná
PR, 6 dicembre
Il 6 dicembre la Polizia Militare dello stato ha realizzato un nuovo sgombero violento nel comune di Campina do Simão. 10 lavoratori sono stati arrestati, picchiati e torturati, secondo le informazioni forniteci dalla segreteria del MST/PR. Uno dei senza terra è stato colpito da tre colpi, uno nella schiena e due nelle gambe. La Commissione dei Diritti Umani della Camera dei deputati aprirà un'inchiesta sulla situazione della violenza nello stato.

Lerner nega gli accordi con l'MST
PR
Nei giorni scorsi il governatore dello stato ha negato l'esistenza di un accordo con l'MST relativo all'abbandono della piazza di Curitiba (firmato il 18 novembre) che prevedeva che i lavoratori avrebbero lasciato la piazza il 30 novembre, e ha ribadito la sua intenzione di continuare con gli sgomberi. Ha dichiarato questo alla commissione che ha visitato lo stato il 29 novembre. Il senatore Suplicy e il segretario agrario del PT Sampaio hanno presentato al governatore le denunce sulle violazioni dei diritti umani, abuso di autorità e aggressioni contro dirigenti MST e CPT. La Commissione di cui faceva parte anche il vicepresidente della CPT, Dom Ladislau Biernaski, si è detta impressionata per la mancanza di sensibilità del governatore non disposto a riconoscere gli abusi praticati dalla Polizia Militare durante gli sgomberi.

Sampaio sulle vicende del Paraná
PR
Il segretario agrario del PT ha dichiarato che ci sono sufficienti prove degli interventi della Polizia Militare e della UDR contro i lavoratori senza terra. Non si tratta di casi isolati, ma di un sistema antidemocratico e dittatoriale: "Questo è un embrione di dittatura. Dobbiamo costruire una strategia comune. Non possiamo abituarci a questa barbarie."

Dom Tomas Balduino paragona Lerner ad Erode
PR
Lo ha fatto durante una conferenza stampa nella quale ha messo in relazione lo sgombero dei senza terra con gli abbellimenti natalizi che vogliono fare di Curitiba la capitale dei festeggiamenti del Natale. "La storia del presepio artificiale costruito all'interno del palazzo è in contraddizione con la distruzione di molti presepi viventi nella piazza, con le loro tende e i loro bambini terrorizzati dalla violenza della polizia". Dom Tomas ha anche accusato la polizia di pratiche naziste. "Sono preoccupato ha detto per la corruzione istituzionale della polizia che è utilizzata per compiere vendette e per umiliare i poveri".

Leonardo Boff contro il governatore Lerner
PR
"... Ho ricevuto la sua risposta ufficiale (a un messaggio di condanna delle azioni della polizia) che si caratterizza per il cinismo e per la capacità di occultamento della verità. È una vergogna che ci siano persone come lei capaci di produrre tante distorsioni e menzogne. Nei miei prossimi viaggi all'estero, in particolare in Svizzera, denuncerò i comportamenti arbitrari realizzati a Curitiba, la mancanza di etica e la violazione dei Diritti Umani di cui si sono resi responsabili 1000 poliziotti armati contro donne, bambini e lavoratori.
Mi vergogno che ci siano governanti come quelli del suo stato, nella cui capitale vive la mia famiglia."

Manovre di governo e ruralisti contro la Riforma Agraria
È stato al momento ritirato dal calendario di discussione, per intervento del gruppo PT, il Progetto di legge "Medida Provisoria n° 1.901/99" che si propone di revocare la legislazione agraria brasiliana, dallo Statuto della Terra in poi, per mutilare i dispositivi che renderebbero possibile la realizzazione della riforma agraria.
Tra le principali novità di questo progetto:

  • Modifica del Decreto n° 3.365/41. Si stabilisce un periodo di 5 anni per realizzare l'esproprio degli immobili rurali. Dopo questo periodo il Decreto decadrà e ci sarà un anno di tempo per la messa a punto di un decreto sostitutivo. Nelle attuali condizioni di smobilitazione dell'Incra, questo dispositivo costituisce il colpo di grazia nei confronti dell'istituto dell'esproprio.
  • Modifica della Legge Agraria (Lei n° 8.629/93), articolo 2, al fine di stabilire che l'immobile occupato non può essere valutato (cioè non si può decidere se sia produttivo o meno) nei cinque anni successivi all'occupazione. Si tratta di una modifica che punta ad eliminare qualsiasi possibilità di riforma agraria poiché è noto che la distribuzione di terre è sempre stata conseguenza di lotte sociali e di occupazioni. Contraddice anche quanto si afferma nella Costituzione.

Primo insediamento nel Rio Grande del Sud
RGS
Sepé Tiarajú è il nome del primo insediamento realizzato dal nuovo governo del Rio Grande del Sud (guidato dal petista, amico dei senza terra, Olivio Dutra). L'insediamento è nella fazenda Piraju, a São Luiz Gonzaga. Sono state insediate 57 famiglie in un'area di 1016 ettari. Le famiglie lavoreranno con il sistema cooperativo.
Il governatore Dutra ha aperto il cancello della fazenda con un gesto simbolico. Dutra ha sottolineato che non basta l'accesso alla terra ma è necessaria una politica di investimenti perché gli insediati possano restare a lavorare nei campi. Il programma di riforma agraria di questo stato si propone quindi al di là della distribuzione della terra, sostegno tecnico costante agli agricoltori. Entro la fine dell'anno il governo si è impegnato ad insediare altre 720 famiglie.

Incontro americano contro il neoliberalismo
Dal 6 all'11 dicembre si è svolto a Belem il II Incontro Americano per l'Umanità e contro il Neoliberalismo. All'incontro hanno partecipato circa 3000 persone di diversi continenti. C'erano rappresentanti dei popoli indigeni e di comunità afroamericane, partiti politici e movimenti di guerriglia, zapatisti messicani, contadini, studenti, rappresentanti di associazioni e sindacati e cittadini di Belem. Tutti con lo stesso desiderio: la costruzione di un mondo solidale e senza nessun tipo di esclusione.

I° seminario di agroecologia
Rio Grande del sud, 14-16 dicembre
promosso dal governo dello stato e dal Programma Pró-Guaíba. L'evento è rivolto agli agricoltori, tecnici e consumatori Per informazioni e-mail: plantec@emater.tche.br.

Sito del progetto Brasile: "Altri 500"
Questo sito contiene materiali sulla storia delle grandi lotte popolari e materiale didattico per gli insegnanti. www.brasil-outros500.com.br