Assoluzione per Jose Rainha

Assoluzione per José Rainha
Aprile 2000
Il giorno 5 aprile alle ore 17.25, nel tribunale di Vittoria, nello stato di Espirito Santo (Brasile) José Rainha Jr. - già ingiustamente condannato nel giugno 97 a 26 anni e 6 mesi di carcere per l’omicidio di un latifondista - è stato assolto dalla stessa accusa con 4 voti a 3 della giuria popolare.
La direzione del Movimento Senza terra ha dichiarato dopo la sentenza: la lotta per la riforma agraria è stata assolta. Joao Pedro Stedile coordinatore del MST ci ha scritto il giorno 7 aprile:
"Cari compagni e compagne, sono appena arrivato senza voce, stanco, zuppo, sporco, ma felicissimo dalla città di Vittoria, dopo una vera battaglia giuridica durata tre giorni e tre notti. C'erano più di 4.000 militanti del MST di diversi stati in veglia permanente e abbiamo finito con una grande festa.
Questa vittoria è stata storica per il nostro movimento. Ha rappresentato la sconfitta giuridica della UDR (Unione Democratica Ruralista) e della sua influenza sul potere giudiziario. E ha rappresentato la vittoria del popolo che si organizza. Ha rappresentato la vittoria della solidarietà della società brasiliana e della solidarietà internazionale. E' stata una vittoria del popolo povero, ma organizzato, contro il latifondo e le sue armi.
Per questo, vogliamo condividere con voi questa immensa vittoria. I nostri avvocati hanno sottolineato con enfasi di fronte ai giurati e alla stampa l'importanza dei messaggi di appoggio e della solidarietà che abbiamo ricevuto da ogni parte. Da personalità come José Saramago, Sebastião Salgado, Celso Furtado, Dom Pedro Casaldáliga, e tanti altri e anche da uomini e donne comuni, che nel loro anonimato hanno dedicato tempo e speranza alla solidarietà con persone che neanche conoscono. Vorrei che ciascuno di voi ricevesse un grandissimo abbraccio da ogni militante dell'MST, che si indentifica in voi, affratellato nella stessa lotta. Siamo fratelli nell'umanitarismo, ma soprattutto siamo compagni, perché condividiamo uno stesso ideale: costruire una società giusta, fraterna, socialista, dove tutte le persone siano uguali.
Un forte abbraccio a tutti"
João Pedro Stedile

Anche a nome del MST ringraziamo tutti i numerosi parlamentari, dirigenti sindacali, intellettuali, comuni cittadini italiani che hanno appoggiato la battaglia per il riconoscimento dell’innocenza di José Rainha.

Comitato di appoggio di Roma al MST/Rete Radié Resch
Roma 12 aprile 2000