Messaggio di appoggio al MST di Rigoberta Menchu

Messaggio di appoggio al MST
di Rigoberta Menchú

Novembre '00
"Il Premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú Tum e la fondazione che presiede denunciano con indignazione alla comunità internazionale gli atti antidemocratici nei quali è incorso il governo brasiliano con l'obiettivo di eliminare le organizzazioni che hanno come bandiera la giusta lotta contadina per l'accesso alla terra, condannando così alla miseria migliaia di famiglie contadine negandogli virtualmente l'accesso al credito.

Uno dei segnali evidenti di questo atteggiamento inaccettabile del governo di Fernando Henrique Cardoso è l'attacco diretto ai membri del MST (Movimento dei Lavoratori Rurali Senza Terra). Solo durante quest'anno, dieci militanti dell'organizzazione sono stati assassinati e sono stati avviati processi contro 180 dirigenti del movimento, nuova manifestazione di persecuzione politica.

Il Premio Nobel e la fondazione condannano anche le azioni del governo che taglia il credito ai piccoli agricoltori e condanna alla miseria 250.000 famiglie di lavoratori, ossia più di 1 milione di persone.

È inaccettabile che governi come quello di Henrique Cardoso insistano nell'instaurare nei loro paesi modelli antidemocratici, danneggiando milioni di esseri umani e procedendo in senso contrario agli sforzi per costruire una cultura di pace, nella quale l'uguaglianza e l'esercizio democratico rendano possibili reali opportunità di sviluppo per tutti gli esseri umani.

Denunciamo e condanniamo le politiche del governo brasiliano e invitiamo il Presidente Cardoso a correggere la direzione della sua azione politica perché il suo governo non continui ad accrescere fame e miseria in Brasile negando opportunità di sviluppo agli impoveriti.

Esprimiamo inoltre la nostra solidarietà al Movimento dei Lavoratori Rurali Senza Terra, vittime di una chiara ed evidente persecuzione politica da parte del governo brasiliano.

Guatemala, novembre 2000