I 25 anni del MST, Messaggi di auguri

25 Anni di lotta per la Riforma Agraria
I 25 anni del MST, Messaggi di auguri
(traduzioni di Antonio Lupo)

Nel 1984, il nostro paese ha vissuto un período intenso di lotte sociali. Un contesto di lotte popolari per la fine della dittatura militare, con moblitazioni di tutto il popolo.

Dopo un lungo periodo di oppressione, il movimento contadino tornava a mettere in discussione il latifondo e utilizzava l'occupazione della terra come forma di azione concreta e legittima nella lotta per la Riforma Agraria.

Nei giorni 20 e 22 gennaio di quell'anno, si svolse il 1º Incontro Nazionale dei Sem Terra, a Cascavel, nel Paraná. Erano presenti lavoratori rurali di 12 Stati brasiliani, che avevano già partecipato a occupazioni. Lì nacque la proposta di organizzare un movimento a livello nazionale, delineando i tre obiettivi che orientano ancora oggi la nostra organizzazione: la lotta per la terra, per la Riforma Agraria e per una società più giusta e egualitaria.

In questi 25 anni, abbiamo contribuito al progresso della Riforma Agraria, a combattere la povertà e la diseguaglianza nelle campagne. Il Movimento Sem Terra che abbiamo costruito é responsabile di aver insediato 370 mila famiglie in 7,5 milioni di ettari in tutto il paese.

Siamo avanzati anche nella nostra organizzzione interna, e oggi siamo organizzati in 24 dei 27 Stati del Brasile. Abbiamo costruito insieme una proposta di educazione agricola oltre a sostenere la produzione biologica e la sovarnità alimentare.

Oggi abbiamo davanti sfide ancora più grandi nella lostra lotta. Ci sono migliaia di famiglie accampate sotto la tela di plastica nera, che lottano per la distribuzione della terra. E le famiglie già insediate continuano a lottare per condizioni di vita migliori e per cambiamenti nel modello agricolo. E maggiore ancora è il numero dei lavoratori e lavoratrici brasiliani i cui diritti sono negati, danneggiati dalla assurda concentrazione delle rendite e della disuguaglianza sociale. Per questo noi ci impegnamo a continuare la lotta.

Negli ultimi anni, la proprietà della terra è passata ad essere concentrata anche nelle mani di quello che viene chiamato ³ agronegocio² - grandi imprese multinazionali dell'agricoltura, alleate al capitale finanziario internazionale e al latifondo, che concentrano nelle proprie mani anche la catena produttiva - dai semi alla commercializzazione, destinando la produzione solo per l'esportazione e speculando con i prezzi degli alimenti. Per questo ora è necesssaria una RIFORMA AGRARIA POPOLARE, che garantisca la sovranità alimentare al popolo brasiliano.

Il MST è stato costruito nel corso di questi anni ed è sopravissuto grazie all'appoggio ricevuto dalla classe lavoratrice, professori, artisti, ambientalisti, giuristi, studenti, scrittori, poeti, parlamentari, religiosi e cittadini comuni che difendono la costruzione di un paese giusto, democratico e sovrano. Sono i nostri patners, compagni e compagne di cammino.

Per l'anniversario dei 25 anni, abbiamo ricevuto gli auguri dei nostri amici e compagni (sotto ne abbiamo selezionano qualcuno).

Coordinamento Nazionale del MST


Riportiamo alcuni messaggi di augurio
- Io supplico gli dei e i demoni che proteggano il Movimento Sem Terra e tutta la sua bella gente che commette la pazzia di voler lavorare, in questo mondo dove il lavoro merita il castigo.
Eduardo Galeano

- Il MST è l'organizzazione sociale più democratica che il Brasile abbia mai avuto. Non dimentica le necessità individuali di ciascuno dei suoi membri, come fanno le organizzazioni politiche ed è capace di coniugarle con le necessità più ampie della lotta per la terra. Non solo della lotta per la terra, ma della lotta per l'emancipazione del Brasile. Non solo del Brasile come nazione, ma dei brasiliani come persone.
Augusto Boal - direttore artistico del Centro del Teatro degli Oppressi di Rio de Janeiro

- Non è un caso se la storia del Movimento dei Lavoratori Rurali Senza Terra, costruita lungo questi ultimi 25 anni, è conosciuta in tutto il mondo. Mantenere viva la lotta per la Riforma Agraria in Brasile, è stato uno dei grandi meriti del MST. La vita e il sangue dei lavoratori e lavoratrici, mobilitati contro l'ingiustizia del latifondo e alla ricerca di una società ugualitaria, rappresentano un combustibile per la nostra militanza quotidiana in direzione del socialismo.
Dr. Rosinha, deputato federale (PT-PR), presidente del Parlamento del Mercosul.

- Durante questi 25 anni, il MST si è consolidato come uno dei più importanti movimenti sociali brasiliani. Per noi, del FUP (Federazione Unica dei Petrolieri), il MST è referenza di lotta e compagno di innumerevoli giornate. Il suo percorso è stato marcato dall'impegno per un paese più giusto per tutti, specialmente per i più poveri. La lotta giusta e necessaria per la riforma agraria e per la democratizzazione dell'ambiente rurale brasiliano è il suo principale impegno, ma la consapevolezza che la battaglia è su più fronti spinge il MST a difendere diverse bandiere come la difesa della sovranità nazionale.
Per tutto questo possiamo affermare che tutto il Brasile sterbbe ben peggio se non fosse per l'impegno del movimento. Auguro a tutti, compagni, altri 25 anni di lotte e vittorie!
João Antonio de Moraes - Coordinatore Generale Federazione Unica dei Petrolieri-CUT

- Compagni e Compagne del MST: in verità, vorrei che la festa fosse per celebrare l'estinzione del MST, perchè questo vorrebbe dire che in Brasile è stata effettuata la Riforma Agraria, che il latifondo è scomparso, la miseria sradicata, gli accampamenti soppressi, gli insediamenti considerati una priorità da un governo contrario all'agrobusiness.
Così, prego Dio Liberatore che non permetta che ci siano commemorazioni per i 30, 40 o 50 anni del MST, perchè tutti avranno terra per lavorare e vivere in questo paese che ha le dimensioni di un continente.
Coraggio e che la lotta continui!
Frei Betto

- MST compie 25 anni, se la sua data di nascita è il Primo Incontro Nazionale di Cascavel (1984). Ma se consideraiamo le sue l prime lotte che avvennero tra il 1979 e 1983, nelle regioni del Sud, Sudeste e Centro - Ovest, MST sta compiendo 30 anni. In questi trenta anni è diventato uno dei movimenti contadini più conosciuti nel mondo.
MST ha trasformato le occupazioni e gli insediamenti in spazi e territori di resistenza al modello di sviluppo espropriatore dell'agrobusiness. L'agricoltura contadina rappresenta un mondo salubre, un cibo senza veleno. E' passato il tempo in cui si osava parlare dei contadini come di una parte del mondo arretrato. Sempre più le ricerche dimostrano che il mondo contadino è parte del mondo moderno. Che oltre a produrre cibo salubre, lotta perchè tutti abbiano diritto al cibo, difendendo la sovranità alimentare.
É questa idea che ci fa capire perchè MST é un movimento del futuro.
Bernardo Mançano Fernande - Università Statale di S.Paolo - UNESP

- MST completa, ora, i suoi 25 anni di lotta, di zappa, di poesia, di profezia lungo le strade e le vie. Secondo molti analisti MST è stato il movimento popolare più organizzato ed efficace "di fatto". Lo sa molto bene l'MST che "la terra é più che la terra", e per questo continua ostinato e pieno di speranza nella conquista comunitaria della terra, nell'educazione di qualità, nela salute per tutti, in una attitudine permanente di soldarietà, nella collaborazione gratuita e fraterna con tutti gli altri movimenti popolari.
I 25 anni del MST sono una data da celebrare, ringraziando il popolo della terra e il Dio della terra e della vita, riaffermando i principi che orientano gli obiettivi e la pratica del MST. Ricordando le parole di Gesù di Nazaret: "non si può servire Dio e il denaro"; non si può servire il Latifondo e la Riforma Agraria.
Il latifondo continua a essere un peccato strutturale in Brasilee in tutta la nostra America. Che il MST continui a essere un vessillo di questo "socialismo nuovo" e di una vera riforma agraria e agrícola, inserito in Via Campesina, nella ricerca di una nuova America.
Che mantenga viva e produttiva di speranza la memoria dei nostri martiri, sangue fecondo, i migliori compagni e compagne del cammino.
Che prosegua entrando, piantando, cantando, contestando, con quella speranza che non viene meno perchè ha come garante il Dio della Terra, della Vita, dell'Amore.
Pedro Casaldáliga, vescovo emerito di São Félix do Araguaia

L'esistenza del MST e la sua lotta per la Riforma Agraria in Brasile è concreta e la lotta per la democrazia avanza. Il MST è nato nel processo di democratizzazione dello Stato brasiliano ed é un patrimonio di tutti quelli che lottano per un Brasile per tutti i brasiliani.
La lotta per la terra non sarebbe stata una lotta politica e di significato trasformatore senza i valorosi compagni delle campagne.
Noi, militanti della Riforma Urbana, organizzati nel CONAM, siamo orgogliosi di avere i compagni del MST come alleati strategici nelle grandi lotte politiche nel nostro paese.
Siamo certi che MST continuerá a avere un ruolo preponderante nelle lotte sociali di carattere trasformatore nel nostro paese.
Auguri per i 25 anni di lotta!
Bartiria Lima da Costa - Presidentessaa del CONAM

- In questi 25 anni del MST, sono state insediate più di 370 mila famiglie per la sua lotta contro il latifondo.
Se non ci fossero state queste lotte, queste famiglie sarebbero andate nei centri urbani, occupando le periferie e in molti casi entrando nel mondo della criminalità, così non avrebbero avuto nessuna aspettativa di vita.
Nei nostri insediamenti non c'è nessuna famiglia che soffre la fame o bambino che non va a scuola, per questo sfidiamo quelli che sono contro la Ridorma Agraria ad andare a visitare un insediamento e conoscere questa realtà.
Sono orgoglioso di partecipare a questa lotta dalla nascita del MST.
Deputato Federal Adão Pretto