La morte di Plinio: il dolore del MST

  • Abbiamo perso un grande lottatore per la Riforma Agraria in Brasile: Plínio de Arruda Sampaio
  •  
  • 10 luglio 2014 - dalla pagina del  MST
  • Siamo molto addolorati per la morte del grande compagno Plinio de Arruda Sampaio (8 luglio). La sua traiettoria politica si confonde con la lotta storica dei lavoratori rurali per la Riforma Agraria in Brasile nel 20° Secolo.
  •  
  • Più di 50 anni di militanza politica, guidata dagli ideali socialisti e dai valori umanisti, nel sostegno alla liberazione della terra, alla emancipazione dei contadini e di tutti i lavoratori brasiliani.
  •  
  • Plinio da giovane ha partecipato come relatore al piano della Riforma Agraria di João Goulart (1962-1964). L’allora deputato federale presentò una delle proposte più avanzate per la democratizzazione della terra. A partire da lì abbracciò la bandiera della Riforma Agraria con amore e dedizione fino alla fine della sua vita. Durante la dittatura militare, soffrì l’esilio e collaborò con la FAO nella costruzione di programmi di Riforma Agraria per l’America Latina e l’Africa. Alla metà degli anni 70 tornò in Brasile e partecipò alle campagne contro la dittatura e per la democrazia. In questo processo la sua traiettoria nella lotta per la Riforma Agraria si incontra con la ripresa dell’organizzazione dei lavoratori rurali che occupano terre. Quelle lotte da cui è nato nel 1984 il nostro Movimento. Plinio è stato al nostro fianco nel processo di consolidamento del Movimento negli anni 80 e durante il duro processo di criminalizzazione che abbiamo vissuto sotto i governi di Fernando Collor e Fernando Henrique Cardoso.
  •  
  • 
Con l’elezione di Lula, nel 2002, coordinò l’elaborazione del 2° Piano Nazionale di Riforma Agraria, che il governo lasciò sulla carta. Appoggiò la lotta dei popoli delle campagne contro l’agribusiness e il controllo delle terre e dell’agricoltura brasiliana da parte del capitale internazionale. Denunciò l’omissione dei governi di fronte a questo processo che ha creato ostacoli ancora maggiori alla Riforma Agraria.
  •  
  • Plinio è stato più di un sostenitore della Lotta dei senza terra, un compagno di ogni momento e, soprattutto, un amico nei momenti più difficili. Con la sua militanza nella Chiesa Cattolica e influenza negli ambienti giuridici, ha contribuito alla resistenza del MST all’offensiva del latifondo e dell’agribusiness.
  •  
  • Il Coordinamento Nazionale del MST, così come le famiglie accampate e insediate, organizzate nel nostro movimento considerano Plinio un nonno che è sempre stato al loro fianco nella lotta per la Riforma Agraria, ma che ha aiutato i suoi nipoti a tracciare il loro cammino, senza smettere mai di offrire il suo contributo.
  •  
  • Plinio è un grande esempio di lotta e di coerenza che sarà con noi in ogni occupazione di terra, in ogni marcia e in ogni sogno dei nostri militanti, nella lotta permanente per la realizzazione della Riforma Agraria e nella costruzione di una società più giusta e egualitaria che ha tanto sognato e per la quale ha tanto combattuto.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • COORDINAMENTO  NAZIONALE DEL MST
  •