Nota del MST sui dati del governo relativi agli insediamenti

 NOTA DEL MST SUI DATI DEL GOVERNO RELATIVI AGLI INSEDIAMENTI – febbraio 2010 

  • La politica di creazione di insediamenti è stata abbandonata dal governo. Secondo dati diffusi  dalla Folha de S. Paulo il 12 febbraio, nel 2009 sono state insediate 55.498 famiglie (la meta del governo era 75.000). In sette anni di gestione, la promessa annuale di famiglie da insediare è stata mantenuta una sola volta (nel 2005) e il numero di famiglie in attesa di un lotto è rimasto fermo a circa 200.000.  Delle 574,6 mila famiglie che il governo dice di aver insediato  tra 2003 e 2009, 387,5 mila (67%) stanno nella Amazzonia Legale (Stati del Nord, Mato Grosso e Maranhão). L’anno scorso, delle 55,4 mila famiglie insediate, 32,8 mila sono state insediate in lotti localizzati in questi nove stati – 59%)  
  • I dati del governo federale che si riferiscono agli insediamenti del 2009 dimostrano che:
  • 1-Il governo non rispetta le proprie mete. Abbiamo denunciato questa situazione nelle giornate di lotta di agosto e abbiamo richiesto misure concrete a garantire l’insediamento di parte delle 90.000 famiglie accampate in tutto il paese.  Il governo non ci ha dato risposte (rifinanziando il bilancio dell’Incra, destinando investimenti maggiori all’esproprio di latifondi e attualizzando gli indici di produttività).
  •   2- La creazione di insediamenti ha il carattere di una politica assistenziale, che cerca di risolvere conflitti isolati senza produrre cambiamenti significativi nella struttura fondiaria. Per questo, gli insediamenti creati si concentrano nella regione Nord del paese, per mezzo della regolarizzazione fondiaria o dell’utilizzazione di terre pubbliche. 
  • 3- Non esiste una politica del governo per affrontare il latifondo né un programma ampio e massiccio di riforma agraria. Il latifondo dell’agrobusiness avanza nel Sud e Sudest, accrescendo la concentrazione di terre (censo agrozootecnico).  
  • 4- Non c’è stata modificazione negli indici della concentrazione della proprietà della terra durante il governo Lula. E’ in corso un conflitto tra due modelli per la produzione agricola nel paese: l’agrobusiness e la piccola agricoltura/Riforma Agraria. Il governo federale dà priorità al modello di produzione dell’agrobusiness, che avanza con l’espansione del latifondo e delle imprese transnazionali sul nostro territorio. 
  • COORDENAÇÃO NACIONAL DO MST