La situazione della fame nel mondo è allarmante e drammatica dice la FAO.

La situazione della fame nel mondo è allarmante e drammatica dice la FAO (18/10/2011)   Agencia BrasilRappresentanti della FAO e del Programma Alimentare Mondiale (PAM)  hanno informato oggi la comunità internazionale sulla situazione della fame nel mondo, considerata da loro allarmante e drammatica. Per gli specialisti, la situazione si aggrava con la crescita della popolazione mondiale e l’elevazione costante dei prezzi degli alimenti. La regione più sofferente è quella conosciuta come Corno d’Africa, dove sta la Somalia. “Una persona su sette, nel mondo, va a letto con la fame. Nella maggioranza dei casi si tratta di bambini e donne”, ha detto la direttrice della rappresentanza del PAM a Ginevra, nel seminario intitolato “Lottare insieme contro la Fame”. “La fame uccide, ogni anno, più persone dei virus che trasmettono Aids, malaria e tubercolosi” ha aggiunto.Nel periodo dal 2005 al 2008, i prezzi degli alimenti hanno raggiunto il livello più alto degli ultimi 30 anni. Gli alimenti più colpiti sono il mais e il riso. “La situazione ha assunto proporzioni drammatiche a partire dal 2008, quando i prezzi  hanno raggiunto un picco storico e sono quasi duplicati in un periodo di 3/4 anni”. Ha detto il direttore della FAO a Ginevra, Abdessalam Ould Ahmed.Ahmed ha aggiunto che la situazione attuale è “più drammatica” perché l’aumento dei prezzi degli alimenti avviene contemporaneamente all’aggravamento  della crisi economica internazionale. Per lui la crescita dei prezzi è una conseguenza, insieme ad altri fattori, dell’aumento sostanziale della popolazione mondiale. “Ogni anno ci sono nel mondo più di 80 milioni di bocche in più da alimentare”