Occupazioni e manifestazioni di Marzo '99

Occupazioni e manifestazioni
Marzo '99

 

Notizie di Marzo '99

26 marzo/Parà: Nel Comune di Marabà 1000 famiglie hanno occupato la Fazenda Cabaceira di proprietà di Jorge Mutran. La polizia ha minacciato di entrare nell'accampamento. La mobilitazione è anche una forma di protesta contro l'omicidio di due sem terra, Doutor e Fusquinha, avvenuto il 26 marzo 1998.
21-22 marzo/Pernambuco: 5.750 famiglie hanno partecipato alla occupazione di 43 aree in tutto lo stato. In Sao José de Coroa Grande 70 famiglie sono state espulse da pistoleiros e militari. Alcuni sem terra sono stati picchiati. Il 26 marzo 150 famiglie sono state espulse con violenza dall'accampamento di Engenho Passagem Velha da pistoleiros che hanno sparato e bruciato le baracche
20 marzo/San Paolo: Comune di Pederneiras (Bauru) circa 300 famiglie hanno realazzato una occupazione. Comune di Presidente Bernardes (Pontal de Paranapanema) 400 famiglie hanno occupato la Fazenda Guarani. Nella stessa zona ci sono state altre occupazioni che hanno coinvolto 415 famiglie.
16 marzo/San Paolo: Espulsione dall'accampamento Nova Canudos. 1.200 famiglie sono state allontanate dall'accampamento Nova Canudos e si sono accampate al km 99 della strada Castelo Branco.
15-16 marzo/Rio Grande del sud Il giorno 15 marzo circa 1.000 famiglie hanno occupato la Fazenda Rubira nel comune di Piratini. Il giorno seguente 950 famiglie dell'accampamento di Viamao hanno occupato la Fazena Santa Julia in Julio de Castilhos
9-25 marzo/Ceara: Occupazione dell'Incra a Fortaleza da parte di più di 1500 lavoratori.
9-10 marzo/Mato Grosso do sul: Manifestazione di fronte alla sede dell'Incra di 700 lavoratori.
6 marzo/Rio de Janeiro: Una cinquantina di famiglie ha occupato la Fazenda da Ponte, di 484 ettari, a Resende. L'accampamento è stato chiamato Terra Libera. Si tratta di un'area già dichiarata improduttiva (anche se la procedura non è ancora completa), amministrata da Joao Klotz, nei confronti del quale ci sono state denunce per la utilizzazione di lavoro schiavo. Klotz, in seguito a queste denunce, è stato arrestato nel 1993.
3-5 marzo/Paraiba: 700 famiglie hanno occupato la sede dell'Incra a Joao Pessoa. Il sovrintendente dell'Incra, Marcio da Silva, favorevole all'iniziativa ha dichiarato che l'organizzazione dei lavoratori è l'unica alternativa per lottare contro la politica imposta dal Governo.
3 - 9 marzo/Santa Caterina: 400 sem terra insieme ai dipendenti dell'Incra si sono accampati a Chapeco di fronte alla sede dell'ente per rivendicare la necessità della riforma agraria. Durante il giorno 6 i lavoratori hanno realizzato un lavoro comunitario di pulizia e abbellimento della città.
2-5 marzo/Rio Grande del sud: Circa 2.000 famiglie del MST e del MPA (Movimento dei Piccoli Agricoltori) hanno occupato la sede dell'Incra e la sede locale del Ministero dell'Economia.
2-5 marzo/Goias: occupazione della sede dell'Incra da parte di circa 600 sem terra.
3-4 marzo/Maranhao: Mobilitazione di più di mille lavoratori rurali a Imperatriz. Manifestazioni di fronte all'Incra e alla sede locale del Ministero dell'Economia.
3 marzo/Piaui: 400 famiglie hanno occupato la sede dell'Incra. Poiché il sovrintendente non ha mantenuto le promesse fatte ai lavoratori, l'ente è stato nuovamente occupato il giorno 25. Alla mobilitazione hanno partecipato anche i dipendenti dell'ente.
1-2 marzo/Mato Grosso: Manifestazioni di fronte alle sedi dell'Incra, del Governo ecc da parte di circa 1500 sem terra.
1 marzo/Sergipe: 1600 lavoratori sem terra hanno lasciato la sede dell'Incra , che avevano occupato, e hanno manifestato di fronte al Ministero dell'Economia e alla Banca del Nordest.
1 marzo/Espirito Santo: Rioccupazione della Fazenda Rio Preto e occupazione della Fazenda Ferrugem
1 marzo/Alagoas: Occupazione di due aree improduttive con il coinvolgimento di 230 famiglie