Campagna di costruzione di una scuola nazionale a S.Paolo

Campagna per la costruzione di una scuola nazionale a San Paulo del Movimento dei Senza Terra del Brasile
La Rete Radié Resch sta finanziando, dal 1997, una parte del 5° corso TAC del Movimento dei Lavoratori Agricoli Senza Terra. Il TAC è il corso per la formazione di tecnici di cooperative agricole e si svolge, in questo momento, nell'Istituto Iterra di Veranopolis, nel Rio Grande del Sud, in locali affittati al Movimento da un Ordine religioso. Ogni corso Tac è composto di 6 tappe di 3 mesi ciascuna. Tra una tappa e l'altra, infatti, i giovani partecipanti, che provengono da tutti gli stati del Brasile, tornano nelle loro comunità, perchè sono gli 'insediamenti' (oggi più di 1600) o 'gli accampamenti' (337 nel settembre 1998), che li hanno scelti per frequentare il corso e il loro studio è orientato a risolvere i problemi delle loro comunità di provenienza. Il corso TAC è estremamente importante nella vita del MST. Infatti molte, tra le più di 200.000 famiglie che hanno ottenuto la terra, attraverso le lotte coordinate dal Movimento, si sono organizzate in associazioni e cooperative. Esistono oggi circa 400 associazioni per l'uso in comune di macchine, la commercializzazione dei prodotti e i servizi, 70 cooperative di produzione, 2 cooperative di credito e 55 piccole e medie agroindustrie che producono impatti positivi, in termine di creazione di lavoro, reddito e imposte in 700 comuni del paese. Ma al Movimento servono molti altri tipi di dirigenti e molti insegnanti preparati.
Dal 1987, infatti, il MST ha un Settore Educativo che si occupa dell'organizzazione e del coordinamento nazionale sia delle lotte per il diritto all'educazione, che delle formulazioni politico-pedagogiche del Movimento e che sta costruendo una proposta educativa per le aree di riforma agraria. La tappe più recente di questo processo è il Convegno 'Para uma educaçao basica do campo', realizzato insieme a CNBB (Conferenza dei Vescovi del Brasile), Unicef, Unesco, Univ. di Brasilia, alla fine di luglio '98, con la partecipazione di più di mille educatori.
Ci sono oggi un migliaio di scuole negli insediamenti ed accampamenti. Questo vuol dire il coivolgimento di 70.000 bambini e adolescenti e di 2.500 insegnanti (600 educatori sono inoltre impegnati nella alfabetizzazione di circa 8.000 giovani e adulti).

Il MST è diventato una grande organizzazione sociale con enormi esigenze di formazione. La grandissima maggioranza degli aderenti non ha completato la scuola primaria, più di un terzo tra loro è formato da analfabeti. Il Movimento deve quindi formare insegnanti. tecnici per le cooperative, esperti di agroindustria, dirigenti dell'organizzazione
Il MST utilizza già tutti gli spazi possibili per la formazione. Le scuole degli insediamenti sono scuole pubbliche, cioè riconosciute dagli stati, i suoi corsi per insegnanti e tecnici di cooperative sono legalmente riconosciuti. Sta stilando accordi con alcune università per la realizzazione di corsi di pedagogia, indirizzati a insegnanti del Movimento (un corso è già partito nel Rio Grande del sud).
Ma ha bisogno di una sua scuola nazionale perché é un movimento nazionale, le sue lotte e conquiste sono nazionali. Ha bisogno quindi di ampliare la solidarietà tra gli stati del paese, di formare dirigenti che possano lavorare in qualsiasi luogo del Brasile aiutando le realtà più deboli a crescere, ha bisogno di un luogo in cui si possano scambiare le esperienze fatte a livello locale e si possa costruire una solida unità politica e ideologica Per realizzare tutto questo ha deciso di costruire una grande scuola nazionale a San Paulo, la città più importante del paese, sia dal punto di vista politico che economico. Ed un luogo più facilmente raggiungibile, sia per gli studenti che per gli insegnanti, rispetto al Rio Grande del Sud, che è mille chilometri più a sud di San Paulo.
La costruzione di questa scuola è una nuova sfida che il MST ha abbracciato nel 1998 e che ha intenzione di vincere entro l'anno 2.000. Negli ultimi anni il MST si è posto molti importanti obiettivi: l'acquisto di sedi nei vari stati e di una sede nazionale a San Paulo.
Ora la posta è molto più ambiziosa. Il Movimento chiede quindi l'aiuto di tutti coloro che in Brasile e nel mondo condividono e sostengono la sua lotta per la terra, la riforma agraria, un Brasile più giusto. Già la campagna "Terra" (diffusione della mostra di Sebastiao Salgado, regalata dal grande fotografo al Movimento), lanciata nel 1997 era finalizzata alla costruzione della scuola. Questa campagna, che ha già reso possibile l'acquisto della terra su cui costruire la scuola, continua. Ma è necessario uno sforzo ulteriore e tutti gli amici del MST sono impegnati a reperire risorse per rendere possibile la realizzazione di questo progetto che ha anche un grande valore simbolico. La scuola sarà il nuovo simbolo dell'organizzazione, uno spazio di studio, di analisi, di scambio di esperienze , di consolidamento dei valori, un laboratorio in cui si costruiscano, insieme ad altri, progetti di cambiamento per il paese. "Oggi noi siamo il risultato delle lotte, delle esperienze collettive e della solidarietà che abbiamo ricevuto - dice Carlos Bellé coordinatore della campagna - ma abbiamo bisogno di essere di più e più grandi".
La scuola nazionale che ospiterà stabilmente 200 persone sarà costruita nel corso dei prossimi anni, in parte con il lavoro degli stessi Senza Terra, con contributi economici che tutte le famiglie coinvolte nel Movimento e tutti gli amici e simpatizzanti del MST verseranno, con gli introiti della mostra "Terra", con l'aiuto di ONG di vari paesi europei, alcune delle quali (tra cui Fratelli dell'Uomo) stanno promuovendo un grande progetto da presentare alla CEE per la realizzazione di una prima fase della costruzione (aule, cucina, dormitorio) L'obiettivo più immediato è la raccolta di 100 milioni che andranno a completare la parte di contributo popolare necessario per il cofinanziamento del progetto

<!-- ( qui dovrebbe andare il disegna con il puzzle)--> Come puoi contribuire alla costruzione della scuola nazionale
Puoi versare il tuo contributo, specificando la causale: "Scuola dei Senza Terra"
su c/c postale n°11468519,
intestato a "Notiziario della Rete Radié Resch",
via Piave 22 - 51039 Quarrata (PT)
o su c/c bancario n°4665/09, intestato a "Rete Radié Resch", Banca di Credito Cooperativo di Vignole, 51038 OLMI (PT)

o sul conto corrente del comitato di appoggio:
BANCA POPOLARE ETICA
c/c bancario n. 00000100281
intestato a Benedetta Malavolti e Francesca Carbonari
ABI 05018, CAB 12100
Piazzetta Forzatè 2
35137 Padova

<!--

  • Puoi inoltre acquistare o fare acquistare ad associazioni, comuni, sindacati, scuole, la mostra "Terra" di Sebastiao Salgado (45 foto, 55 x75) rivolgendoti a Fratelli dell'Uomo -tel 02/33404091, fax 02/38009194, Il costo è di 500 dollari --> Comitato di appoggio di Roma al Movimento dei Senza Terra
    Aderiscono: Aifo, Associazione italiana donne brasiliane, Associazione Salvador Allende, CGIL Roma-Lazio, Cipax, Comité di Roma contro la fame in Brasile, Iniziative pro Indios Roraima, Manitese, Red, Rete Radié Resch e singoli cittadini.

    Per informazioni:
    Claudia Fanti (06/ 6868692/Fax 6865898 )
    Serena Romagnoli (06/ 44251081)
    E-mail: mst@quipo.it