Stedile: Il latifondo in Brasile. 1999

Il latifondo in Brasile
João Pedro Stedile
Dall'introduzione:

 

Il testo di questo trattato venne preparato originalmente come parte del libro "7 peccati del capitale", pubblicato dall'editore Record e curato dal sociologo Emil Sader. Ogni autore fu invitato a scrivere su un peccato del capitale, tra quelli che gli editori consideravano essere i più gravi in Brasile. A me fu chiesto di scrivere cosa rappresentasse il peccato della concentrazione della proprietà della terra, che si presenta con il nome di Latifondo.
Questa è stata la motivazione iniziale. Ma in questo testo ho cercato di spiegare l'aggancio storico della formazione della grande proprietà in Brasile. Le classi dominanti, dopo che invasero il Brasile, rubarono e usurparono le terre degli americani - primi abitanti del Brasile, chiamati Indios - e impedirono che gli africani, una volta liberi, si trasformassero in contadini. Più recentemente, scelsero gli immigrati bianchi, contadini poveri dall'Europa, come possessori di terre.
...

Scarica l'intero saggio Scarica il PDF (58 pagg. 201 Kb)


João Pedro Stedile é dirigente do Movimento dos Trabalhadores Rurais Sem terra (MST) e da Via Campesina - Brasil