2001

2001

Intervista a Marina dos Santos

La grande sfida che noi abbiamo di fronte oggi, è portare la società dalla nostra parte
Intervista a Marina dos Santos * (Direzione MST - Brasile)
che fa un bilancio delle attività organizzate dal GSF
Genova 21 luglio ore 14

"Tutti sapevano che era praticamente impossibile entrare nella zona rossa e quindi io penso che tutto il tempo che è stato utilizzato per dibattere se entrare o non entrare si sarebbe dovuto usare per discutere più a fondo con la popolazione sul significato del G8"

D - Che cosa pensi dell'attività del Genova Social Forum in questi giorni a Genova?
Penso che tutte le attività che si sono svolte a Genova, durante questa settimana, sono state molto importanti per i lavoratori di tutto il mondo perché di fronte a quegli 8 che pensano e vogliono essere i padroni del mondo e sono riuniti dall'altra parte della città, lavoratori di vari continenti sono stati qui e hanno discusso questioni importanti per tutta l'umanità e per ogni persona in particolare.

Guedes: le vicende del massacro e del processo Eldorado

La lotta contro l'impunità dei colpevoli del massacro di Eldorado
Carlos Guedes, avvocato di CPT e MST, partecipa all'équipe dell'accusa nel processo
20 Giugno 2001

1. Il massacro
Verso le 16 del giorno 17 aprile 1996, 155 poliziotti militari hanno accerchiato 1500 lavoratori rurali che erano accampati ai lati della strada statale PA 150, all'altezza del Km 96, nel Comune di Eldorado do Carajás, Stato del Pará.

Notizie di Agosto '01

Notizie di Agosto 2001
Agosto '01
Contro la Globalizzazione Neoliberista, per un'Alleanza Sociale Mondiale
Convocazione del Secondo Incontro internazionale dei Movimenti sociali,
Città del Messico 14 agosto 2001
"Noi, 270 membri, uomini e donne di organizzazioni, reti di movimenti sociali provenienti da 39 paesi e da tutti i continenti del nostro pianeta, ci siamo incontrati in Messico - nazione vittima del neoliberismo, ma anche terra di resistenze popolari, come quella degli indigeni zapatisti - per analizzare la dinamica di una globalizzazione del capitale sempre più chiaramente al servizio dei grandi poteri economici e politici".