2003

2003

Brasile: vita, morte e lotta dei senza terra. Intervista a Celso Anghinoni

Brasile: vita, morte e lotta dei "Senza Terra".
Intervista a Celso Anghinoni

da Adista, n. 81 (15/11/2003)
ROMA-ADISTA. Cosa significa far parte di una combattiva organizzazione popolare come il Movimento dei senza terra (Mst) in una regione in cui tutti i poteri - governo, deputati, polizia, giudici - sono dalla parte dei latifondisti? Cosa significa essere considerati fuorilegge da chi della legge si prende sistematicamente gioco? Cosa significa vivere sotto minaccia di morte, assistere all'assassinio di un fratello, essere costretti alla fuga? E quanto realmente conta di fronte a tutto questo la solidarietà internazionale, l'appoggio concreto di gruppi e associazioni amiche? Lo ha spiegato, durante il suo viaggio in Italia, Celso Anghinoni, militante (di origine veneta) del Mst a Querencia do Norte, in Paranà, dove è stato uno dei massimi dirigenti del movimento durante l'ondata di repressione scatenata dal governo di Jaime Lerner.

Notizie di maggio 2003

Notizie Maggio 2003
Cresce la tensione a Manoel Ribas in Paraná
31 maggio
È sempre più tesa la situazione a Manoel Ribas, dove 350 famiglie (altre 350 si sono aggiunte il giorno 30) occupano la Fazenda Três Marias dal giorno 12 di maggio.

Notizie di Aprile 2003

Notizie Aprile 2003
17 aprile 2003 - 7° anniversario del Massacro di Eldorado
Per farla finita con l'impunità nel massacro di Eldorado di Carajás e negli altri casi di omicidio di lavoratori rurali è necessario il trasferimento alla giustizia federale di tutti i crimini contro i diritti umani.