Documenti del MST

Documenti del MST

Bilancio del 2007 del MST

Bilancio del 2007 del MST
21 dicembre 2007
Nel 2008 continueremo a lottare e a far nascere l'impossibile

Caro amico e amica del MST,

Massacro di Felisburgo: tre anni di impunità

Massacro di Felisburgo: tre anni di impunità
traduzione Antonio Lupo, 20 Novembre 2007
Il 20 novembre 2004, giorno della Coscienza Negra, circa 18 pistoleri, comandati dal fazendero Adriano Chafik, invasero l'Accampamento Terra Prometida, a Felisburgo, nella Vale do Jequitinhonha, in Minas Gerais, assassinarono vilmente Iraguiar Ferreira da Silva (23 anni), Miguel José dos Santos (56 anni), Francisco Nascimento Rocha (72 anni), Juvenal Jorge da Silva (65 anni) e Joaquim José dos Santos (49 anni), e ferirono 20 sem-terra.

Prima Conferenza Nazionale Popolare sull'Agroenergia

Prima Conferenza Nazionale Popolare sull'Agroenergia
Curitiba, Parana/Brasile, 31 ottobre 2007

  Per una sovranità alimentare e energetica
Posizione delle organizzazioni, movimenti e pastorali sociali sull'agroenergia in Brasile
Non c'è dubbio che il pianeta Terra sia gravemente malato a causa dell'azione distruttrice del Capitale, responsabile del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici, oltre che della privatizzazione di tutte le forme di vita.

Giornate contro la paralisi della riforma agraria

Giornate contro la paralisi della riforma agraria
24 settembre 2007
La riforma agraria è ferma in tutto il paese, 150.000 famiglie del MST continuano a stare negli accampamenti mentre la concentrazione delle terre e la povertà nelle campagne sono cresciute insieme all'agrobusiness e ancora di più oggi con il programma degli agrocarburanti.

Referendum per la ristatalizzazione della Vale do Rio Doce

Referendum per la ristatalizzazione della Vale do Rio Doce
Letraviva MST 4 settembre 2007
Cari amici e amiche del MST, questa settimana diversi movimenti sociali e organizzazioni stanno realizzando un Plebiscito Popolare per mettere in discussione l'asta che nel 1997 ha venduto la Compagnia Vale do Rio Doce.